• Susanna Esposito

Il primo Chakra: (parte 3) Fiori di Bach e cristalli


Dopo aver preso in considerazione le caratteristiche del primo centro energetico e averti consigliato alcune pratiche attraverso cui puoi portare equilibrio al Chakra della base oggi ti parlo di come attivare il primo Chakra con dei potenti alleati del nostro benessere che ci offre la natura: i Fiori di Bach e i cristalli.

Fiori di Bach

Premesso che non è possibile generalizzare, e che quindi non ti consiglio delle soluzioni standard che vadano bene per te e per chiunque legga, ti propongo, se ne avrai voglia, di provare a fare un piccolo "esercizio" di autoconsapevolezza. Mentre leggi puoi confrontarti con te stesso verificando se l'emozione che descrivo e che viene armonizzata dal fiore che ti indico è quella che provi in questo momento. Tieni sempre presente che i rimedi floreali, come spiegavo in un post precedente dedicato ai Fiori di Bach, lavorano sulle emozioni che provi nel momento presente e il fiore o la miscela più adatta alle tue esigenze dovrà essere quindi personalizzata e preparata in armonia con il tuo sentire e le tue emozioni. Se tuttavia troverai una corrispondenza tra le mie parole e il tuo sentire potrai provare ad assumere il fiore che hai individuato come più affine alla tua situazione e vedere se e in che modo le tue emozioni si trasformano in seguito all'uso dei fiori.

Proprio in questo periodo insieme ad alcuni colleghi terapeuti sto portando avanti un approfondimento che riguarda Fiori di Bach Chakra ed emozioni; è un lavoro finalizzato alla preparazione di un Workshop di cui mi sentirai parlare più avanti in modo più dettagliato e al quale dedicheremo uno spazio specifico.

Ora però veniamo ai rimedi floreali, i fiori di Bach sono in tutto 38 più il Rescue Remedy, che forse ti è già capitato di usare in situazioni di emergenza, tra questi te ne indico alcuni le cui caratteristiche hanno affinità con i temi centrali del primo Chakra:

Willow - Salice: è il fiore adatto in tutti i quei momenti in cui ti senti una povera vittima. Provi amarezza, risentimento e autocommiserazione e ti senti maltrattato dalla vita. Non ti rendi conto della tua responsabilità nei confronti dell'esistenza e delle esperienze che attraversi. Magari ultimamente hai ripetuto a te stesso un po' troppe volte la frase "Non me lo merito" o "Perché capita sempre a me". Oppure ti sei ritrovato a provare un sentimento di invidia e irritazione verso la fortuna degli altri. Willow può riportare nella tua vita comprensione, la capacità di perdonare, gioa di vivere e la possibilità quindi di attrarre persone e situazioni positive; attraverso la presa di responsabilità di te stesso riprendi il controllo della tua vita.

Larch - Larice: è il fiore dell'insicurezza profonda, ti manca la fiducia in te stesso e ti sei accorto che di fronte a una prova non tenti neppure di fare un tentativo perché sei convinto di non riuscire, magari ripetendo a te stesso: "Tanto non sono capace". In questo modo eviti l'esperienza e ti senti bloccato e pervaso da un senso di inferiorità. Il fatto è che dentro di te sai qual è il tuo vero potenziale ma rifiuti di accettarlo per evitare un eventuale fallimento. Larch porta audacia e fiducia nelle proprie capacità, autostima e spirito di iniziativa.

Pine - Pino: ti colpevolizzi, critichi te stesso e ti prendi tutta la colpa di ogni cosa che accade. Sei tormentato dal rimorso e ti biasimi anche per gli errori degli altri. Il senso di colpa ti porta a non sentirti mai appagato né contento di te. Spesso hai la sensazione che manchi qualcosa e una voce ti ripete con insistenza: "Non hai fatto abbastanza". Ti sei accorto magari che queste convinzioni rovinano la tua chance di gioire della vita. Pine porta autoaccettazione, piacere di vivere, un senso di responasabilità corretto e realistico sostenuto da una giusta capacità di giudizio.

Star of Bethlehem - Stella di Betlemme: è il fiore di Bach usato nei postumi di un trauma, di uno shock sia esso fisico o mentale causato dagli eventi più diversi, un lutto, un incidente, una perdita, spaventi improvvisi. Il fiore ha effetto sia nell'immediato che sugli effetti di traumi lontani di cui proviamo i sintomi nel presente. Star of Bethlehem porta consolazione e aiuta a elaborare e superare i traumi.

Per ora mi fermo qui per non caricarti di troppe informazioni e per non abusare della tua disponibilità nel praticare il piccolo esercizio di consapevolezza che ti ho proposto, credo di aver toccato tematiche piuttosto difficili e importanti sulle quali, nel caso ti riguardino, avrai bisogno di riflettere con calma. Ti esorto ancora, eventualmente tu l'abbia trovato fra questi, a provare il fiore che senti più affine a te, non c'è nessuna controindicazione nel farlo, Edward Bach ha ideato i suoi fiori come un sistema di auto-aiuto!

Cristalli:

Anche le pietre dure possono aiutarci a prendere contatto con le energie del Chakra della radice. Se ricordi, il colore che corrisponde al centro della base è il rosso, le pietre che puoi utilizzare sono quindi rosse o anche nere, tra le tante ti consiglio di scegliere la pietra per te in maniera intuitiva. Molti autori sembrano concordare sull'efficacia del Diaspro come portatore di equilibrio nel primo Chakra. L'autrice Ursula Klinger-Raatz utilizza queste parole bellissime ed evocative per descriverlo: "Il Diaspro è una pietra della terra che collega il corpo umano con la forza elementare della terra". Se ne hai uno a casa premurati di sciacquarlo bene sotto l'acqua fredda immaginando di depurarlo da tutti i precedenti passaggi oppure acquista la pietra in un negozio specializzato e garantito e in seguito esegui la pulizia con il getto d'acqua. Scegli di usare il cristallo solo per il lavoro su Muladhara. Tieni la pietra in mano e sentine l'energia, prendi confidenza con il tuo nuovo alleato e per il periodo in cui lavorerai sul Primo Chakra portalo sempre con te distaccandotene solo la sera quando ti corichi. Ora, ricordi le pratiche di armonizzazione che ti ho proposto nel mio post precedente? Potrai aumentarne l'efficacia utilizzando il cristallo, tienilo tra le mani oppure a contatto con il chakra quando fai gli esercizi di radicamento e le meditazioni, la pietra potenzierà il tuo lavoro di armonizzazione e riequilibrio di Muladhara.

#muladhara #fioriidiBach #cristalli #pietredure #diaspro #primochakra #radicamento #autoaiuto #autoconsapevolezza

163 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
TempoNaturale (4).png