• Susanna Esposito

La Forza arcano n. XI dei Tarocchi, campo infinito di intelligenza universale e chiave dell'evol


Nei Tarocchi la rappresentazione della Forza è affidata a una fanciulla e a un leone di cui ella non sembra avere alcuna paura. Come ci si aspetterebbe non siamo in presenza di un eroe leggendario o di un uomo dalla forza brutale e straordinaria, ma di una ragazza. La concezione della Forza non esalta un ideale virile e muscolare ma la potenza del femminile, irresistibile nella sua dolcezza, animata da un’energia sottile che vince la brutalità e gli scoppi dell’ira, della prepotenza più bieca.

Il leone può richiamare alla mente le forze istintuali non decodificate e il loro potere sull’uomo che tende a ignorarle diventandone inconsapevole preda. Se lasciate incomprese esse possono prendere il sopravvento in maniera distruttiva. Se portate dal regno dell’inconscio alla luce della coscienza si trasformano invece in una grande carica energetica che rende servizi immensi a colui che si prende la briga di osservarle, decodificarle, comprenderle e di agire di conseguenza.

Il leone è un elemento non necessariamente negativo né da sopprimere o uccidere; le energie che rappresenta, se integrate nella personalità, possono diventare un potente motore di propulsione, uno stimolo necessario all’azione. Gli elementi prima oscuri e istintuali sono così resi vitali e positivi attraverso la trasformazione psichica.

Colei che realizza la trasformazione è una giovane donna, un’energia di trasformazione creativa e intelligente. Un campo infinito d’intelligenza attiva nel mondo, così come nelle nostre cellule, si ripercuote nell’uomo e nell’anima dell’intera collettività. Che si tratti delle cellule del nostro corpo o dell’intera società per far sì che la vita collettiva possa realizzarsi sono necessarie collaborazione e conciliazione in vista di un bene comune più grande sia esso il corretto funzionamento dell’organismo o la pacifica convivenza sociale. L’opera di tale intelligenza, di tale potenza misteriosa è simboleggiata dalla Forza. La cellula che continua a riprodursi senza freni e viene meno ai processi con cui le cellule danneggiate vanno incontro a una morte programmata può dare l’avvio alla formazione di un tumore potenzialmente mortale per l’organismo intero. Nella società l’egoismo, la brama di potere e l’avidità scatenano distruzione guerre e morte.

La fanciulla invece aspira agli ideali più alti, è portatrice di vita, trasformazione e intelligenza relazionale. Essa è in continuo movimento, un’energia che non può stagnare per portare il suo beneficio, come a indicare che l’infinito movimento, nel suo ciclo rigenerativo, è l’origine e la fine dell’attività cosciente, inconscia, organica e dell’evoluzione spirituale stessa.

La persona saggia che si prende in carico il compito di integrare le proprie forze interiori, le energie inconsce e quelle coscienti può disporre di una grande forza, può accogliere, comprendere e fare propri i valori universali e le leggi del cosmo. Può superare gli ostacoli sulla via della conoscenza di sé facendo appello alla forza interiore e alla forza universale che anima il cosmo stesso di cui fa parte.

La violenza è domata grazie alla dolcezza, la brutalità non può vincere quando si esercita la vera forza d’animo. Le passioni che dominano l’inconscio e i contenuti non decodificati, i demoni interiori non possono prendere il sopravvento quando grazie alla Forza affronti te stess@ con disciplina, giorno dopo giorno e le emozioni, i pensieri, il mondo che hai dentro di te diventano la chiave per la tua evoluzione.

#forza #tarocchi #inconscio

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
TempoNaturale (4).png